Prologo

Nel mezzo del mio esilio in Paradiso
M’avvidi che l’italico bordello
Facea ai connazional perder ‘l sorriso

Potevo mai lasciarvi col fardello
d’assistere al degrado del Paese
mentre ogni giorno aggiungono un balzello?

Giammai! Ritorno a prender le difese
del popolo, e il Potere a denunciare
perchè il solo non sia a farne le spese

A Iddio il permesso chiesi di tornare
in mezzo a voi, seppur non carne ed ossa:
Un po’  commentator e un po’ giullare 

Al Belpaese provo a dar la scossa
destar l’orgoglio patrio ormai sopito
sicchè al vecchio splendor tornare possa

Annunci

Pubblicato il 15 ottobre 2012, in - L'Italica Tragedia con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Voglia la Divina provvidenza
    in questo altalenar di date e luoghi
    di tutti i nostri politici far senza.
    Il cor mio sperava tra i gioghi
    s’abbattesse la fin sul Parlamento
    e tutti a scomparir in un momento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: