Tassare i grandi patrimoni? Giammai!

Il mite Pierluigi sulla tassaPatrimoniali in Europa
sui grandi patrimoni non ci sente:
“Non sono Robespierre, e non fa far cassa”

Ma come, non credeva intelligente
ridurre delle imposte la pressione
chiedendo un po’  di più a chi è più abbiente?

Ribatte: “Non è questa la questione:
c’è l’IMU che già prende a chi è più ricco.
E’ un patrimonio anche l’abitazione

Punir i ricchi? No, non mi ci ficco,
più che una tassa sembra una vendetta.
Sui conti impatterebbe solo il picco”

Sicchè tassar chi ha solo una casetta
appare a lui più equo e marginale
che chi tiene milion nella cassetta?

Che n’è del buon principio generale
che ogni balzello vuole progressivo
sì sacro da esser costituzionale?

Un tempo così duro e punitivo
non chiede un po’ di solidarietà
da chi la crisi non vede dal vivo?

Non è vendetta, è razionalità:
un tal balzello non può far piacere
ma alcun tenor di vita cambierà

Piergigi, un dubbio sto iniziando a avere:
non è che c’è un conflitto di interessi
che porta tal fregnacce a sostenere?

Ricordi? A Silvio opponi abbia gli stessi…

Advertisements

Pubblicato il 21 gennaio 2013, in Politica (Inferno) con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. L’allentar delle imposte la pressione
    è il tema d’ogni spot elettorale.
    Al problema ho una saggia soluzione:

    ovvero applicare una patrimoniale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: