Il Pesce d’Aprile di Dante Alighieri

Forse non tutti sanno che Dante Alighieri è stato autore di uno dei più antichi pesci d’aprile della storia.Il pesce d'aprile di Dante

Nell’agosto del 1321, feci visita al doge Giovanni Soranzo in veste di ambasciatore di Guido Novello da Polenta, fatto puntualmente registrato dal Villani nella sua Cronaca.

Egli ricorda che «il poeta fu invitato dal Dose a desinar a tempo di pesce. Erano oratori che lo procedevano e loro avevano grossi pesci davanti e Dante più piccoli, il quale ne tolse uno e se lo pose all’orecchio.
Il Dose gli domandò che cosa volesse dir questo.
Rispose che suo padre era morto in mare e che domandava al pesce novella di lui.
Il Dose disse: “Ben, che ve dìselo?”
Rispose Dante: “El dise lui e i suoi compagni esser troppo giovini e non si ricordano, ma che qui ne sono di vecchi e grandi, che mi sapran dar novella”

E il Doge, capito il bèrgamo, gli fece servire un pesce più grande.

Advertisements

Pubblicato il 1 aprile 2014, in De Vulgari Dementia con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: