Due is megl che uan

In epoca di ruberie e furfantiwpid-arton17923-1.jpg
di nepotismi e bieca corruzione
l’Italia dell’antica tradizione
riesce a preservar soltanto i santi

Poeti posson essere tutti quanti
se Sandro Bondi prendi a paragone
e con Schettino la navigazione
assunto ha, ahimè, contorni desolanti

Bisogna alla Nazion render giustizia
per celebrarne la magnificenza:
di santità s’adopri la nomea.
Se santi non ce n’è? Ma li si crea!
Ci limitiamo ad uno per prudenza?
Facciamo due, che crepi l’avarizia!

Advertisements

Pubblicato il 27 aprile 2014, in Fatti di cronaca (Purgatorio) con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: