Archivi Blog

Il 750° Genetliaco Dantesco

Ebbene sì: tra grandi gioie e affanni,750enario Dante
l’eternità m’appresto a accarezzare:
festeggio settecentocinquant’anni

La ricorrenza mi fa ritornare
con il pensiero a quando il BelPaese
ai tempi miei solevo attraversare

Allor le decisioni erano prese
da Signorotti, chiusi nei castelli,
ignari dei problemi del Paese

Chi producea e accollavasi i fardelli
più grandi eran bifolchi e contadini,
perciò schiacciati da tasse e balzelli

Il popolo, sia adulti che bambini,
soleva contrapporsi tra fazioni
ostili, come i Guelfi e i Ghibellini

Per far fortuna e guadagnar milioni
bastava aver legami col Potere
che ripagar sapeva “buone azioni”

Per i propri diritti far valere
ci si affidava alle Corporazioni
simili a Caste, esclusive e severe

Esercitar di Legge le funzioni
il povero punir significava
pel furto di cibarie e libagioni

Il ricco spesso liscia la passava
anche se si macchiava d’un reato,
non sol se commetteva azione brava.

Per non parlar di Chiesa e di Papato
che, dediti al denaro, agli Istituti
di Credito insidiavano il primato.

Codesti fatti inver sono accaduti
nell’era Medievale, dolorosa
e densa di soprusi risaputi.

Ma adesso, certo, è tutta un’altra cosa…

Tanto gentil e tanto onesto pare

Scritto per il LoLington Post

Tanto gentile e tanto onesto pareTanto gentil e tanto onesto pare
il buon Matteo, quand’egli altrui saluta:
la lingua sua non sa restare muta,
quando gli piglia il ticchio di parlare.

Gongola assai, sentendosi laudare,
che d’umiltà non brilla è risaputo
e par che apposta sia quaggiù venuto
da cielo in terra a miracol mostrare.

Mostrasi sì piacente a chi lo mira
genuino e gran comunicatore:
sui fatti lo vedremo ora alla prova;

speriamo che qualcosa alfin si mova
che dia sollievo, non solo rigore,
e al BelPaese mormori: Respira!

Le “imprevedibili” alluvioni di Novembre

Riportan le notizie quotidiane:
“Allerta meteo e piogge torrenziali
pericolo c’è d’alluvioni e frane”

Parrebbe, se parliam d’eventi tali,
sia una calamità a noi sconosciuta,
lontana da fenomeni normali

Al punto che c’è gente intervenuta
a denunciar l’eccesso d’allarmismo
chè spaventar per nulla non aiuta

Ma quale forma d’autolesionismo
ci fa dimenticar che a San Martino
dire che “piove” sol è un eufemismo?

Da tempo ormai non serve un Indovino
che dica: “Vedo fiumi” al Belpaese
“che gonfi esondano, nel tuo Destino”

Il costruir su terre irte e scoscese,
la pulizia mancata d’ogni greto,
di frane e piene causa son palese

E’ un fatto, dimostrabile e concreto,
da Wikipedia ben documentato:
trovare è raro un anno che sia quieto

Poteva il danno esser evitato
pur evitando allarmi a destra e a manca:
bastava ricordarsi del passato
_____________________________________________________________

Altre fonti relative all'”imprevedibilità” delle alluvioni, in particolare in Liguria:

http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_di_alluvioni_e_inondazioni_in_Italia
http://www.meteoweb.eu/2011/11/alluvione-genova-non-centrano-i-cambiamenti-climatici-fenomeni-cosi-ci-sono-sempre-stati/96520/
http://www.newnotizie.it/2011/11/genova-alluvione-del-1970-dopo-40-anni-nulla-e-cambiato/