Archivi Blog

Il dolce cul novo

Scritta a quattro mani con @Montales per Kotiomkin

Giornata di sventure e addii forieraKotiomkin
la storia che racconto non è lieta,
ragazzi, qui c’è puzza di galera.

Chi parla è Sandro Bondi, lo poeta.
A star vicino a Silvio ed al suo tacco
Rebibbia, poi Beirut, fino a Gaeta
 
per cui dal culo suo la lingua stacco.
Da quale Capo posso ambir poltrona?
Matteo, che a Enrico Letta ha dato scacco!
 
La testa sua è ormai cinta da corona
egli è potente al pari di Bergoglio
O Renzi, senti l’arpa mia che suona!
 
Sviolino, tanto più non tengo orgoglio
nè la decenza, persa dal Novanta
passando dal PCI a quell’altro imbroglio
 
servendo lui che sempre ride e canta.
Son tuttofare: immerger so la mano
sia nella merda che nell’acquasanta
 
Narrar so barzellette come il Nano
seppur l’aspetto abbia da chierichetto
Matteo, l’appello mio non resti vano!

All’uopo fungo anche da scendiletto…

Annunci

Se mi lasci non vale (by Silvio)

Sul giornale l’ho letto Se mi lasci non vale
questo ennesimo oltraggio
e tu senza dirmi niente hai trovato il coraggio
hai ferito l’orgoglio di tutto il mio reame 
e se adesso mi lasci sei soltanto un infame
E così, su due piedi, io sarei liquidato
ma son vittima, sai, d’un sondaggio sbagliato
Se Silvio finisce, finisce a metà
Solo cinque minuti, resta ancora un po’ qua

Se mi lasci non vale (se mi lasci non vale)
se mi lasci non vale (se mi lasci non vale)
Non ti sembra un po’ caro
il prezzo che adesso io sto per pagare
(Se mi lasci non vale) se mi lasci non vale
(se mi lasci non vale) se mi lasci non vale
dentro quella valigia tutto quel che hai rubato
non ci può stare

Metti a posto ogni cosa e parliamone un po’
io di errori ne ho fatti, qualche colpa ce l’ho
ma quello che conta è che ti vuoi riciclare,
se ora vai da Matteo, non potrai ritornare

Se mi lasci non vale (se mi lasci non vale)
se mi lasci non vale (se mi lasci non vale)
Non ti sembra un po’ caro
il prezzo che adesso io sto per pagare
(Se mi lasci non vale) se mi lasci non vale
(se mi lasci non vale) se mi lasci non vale
dentro quella valigia tutto quel che hai rubato
non ci può stare

Non gioco più (by Sandro Bondi)

Non gioco piùNon gioco più
me ne vado
non gioco più
Oh Silvio!
Il PDL è sfatto
e Renzi è l’uomo nuovo

io lascio Forza Italia
dietro di me
Non gioco più
me ne vado
non gioco più
Oh Silvio!
La Santanchè e Brunetta
ormai son
barzelletta
io cambio e chi non cambia
resta là
Non gioco più
lascia stare
non gioco più
ti giuro
che non ti farò male
presto ti passerà
di lacchè è pieno il mondo
un altro ne verrà
Non gioco più
me ne vado
non gioco più
Oh Silvio!
I miei non son capricci
son una vecchia foglia
che col vento se ne va
Non gioco più
non gioco più
non gioco più, no!

[continua]

Spadone a due Nani

Perchè Brunetta fa un tale tumulto?Spadone a due Nani
Di criticar non perde mai occasione
il Premier, nonostante il suo Padrone
sia il socio principal, seppur occulto

Attenti: di recitazion v’è il culto
de’ parti il gioco è la dimostrazione.
Il “buono” ed il “cattivo”, da copione:
s’uno accarezza, l’altro oppone insulto

E’ chiara strategia cerchiobottista
per mantener tranquilli gli elettori
di Forza Italia, falchi oppur colombe
Benevola del Papi l’ombra incombe
su chi è per il Governo, e i detrattori
aizzati son dal nano casinista

Peggio dell’Araba Fenice

Di @maurizioneri79

Un vecchio, che dev’essere canutovignetta-vauro-berlusconi
Di gran testa, benché mal verniciata
Inscena dunque un’ulterior puntata
Seppur sia definito decaduto

Amico fu d’eroici maniscalchi
Giovani donne, perlopiù discinte
Con facce plastiche od assai dipinte
Che in questa sede chiameremo falchi

Con clamor, sbagliandosi le feste
Poco lontano stavan le colombe
Di poco fiato emesso da altrui trombe
Sentii cantar l’Alfano ed il Celeste.

Sentito tutto ciò ch’egli combina
Magistratur girogli le lancette
Ed egli, ritrovandosi alle strette
tentò la successione con Marina

Si manifesta allor tutto l’ingegno
Che uniti torneranno all’elezione
E si raddrizza già la situazione
Come gli fa l’augello col congegno

C’è chi resta, c’è chi parte

Di @Marchingegno88 (alias Marco Luchi)

“Pei traditori ora non c’è più posto!”AlFini
proclama Fitto da tutte le parti:
sì gaio che non sa stare composto

Rinasce Forza Italia e danno un party!
Manca solo chi appoggia Enrico Letta,
ma non è il caso di rammaricarti:

con Silvio tanto c’è il fido Brunetta
che lo scranno vacante d’Angelino
un giorno o l’altro d’occupar s’aspetta.

Perchè sognar di fare da delfino
al Cavaliere? Non hanno paura
di Fini condividere il destino?

E’ stato un pesce azzurro, ora è frittura…