Archivi Blog

Tutti sulla stessa barca

Di @MaurizioNeri79

Deve essersi creata un gran fallaMigranti
Che il cuor battendo forte il petto squarcia
E tutto affonda e niente resta a galla

L’Europa vede i disperati in marcia
E il populismo gli uomini confonde,
Promette sia la torta che la farcia.

Un bimbo viene fuori dalle onde
Giovane vita spenta sulla sabbia
Che è consuetudine di queste sponde.

Tanto che ormai non fa nemmeno rabbia
Dell’emergenza non si vede fine
Li teniam fuori e noi restiamo in gabbia.

Né rose e neanche filo senza spine.

Annunci

Ricevo e passo da Palazzo Chigi

di @Heliandros via SpinozaCos'è lo spread?

Gioite tutti al tanto atteso evento,
V’annuncio con allegra pacatezza:
Lo spread coi Bund è a meno di trecento.

Ma fermi, adesso basta con l’ebbrezza,
E riponete in frigo lo spumante:
Miei cari, del doman non v’è certezza,

Son Supermario, non la chiromante,
Ed il nemico è alquanto permaloso:
Con un nonnulla torna galoppante.

Basta poco, un cagotto di Barroso,
O un rutto della Merkel a Berlino
Per provocar l’effetto disastroso.

Se poi quella farfalla di Pechino
Sbattesse per dispetto le sue ali,
A Piazza Affari sai che gran casino,

Per non parlare dei differenziali
Degli ordinari buoni del Tesoro.
Siate pronti ad angosce decennali.

Io resto qui, per starvi sul piloro.